Washington: coppie gay da oggi saranno unite in matrimonio


Washington apre le sue porte alle coppie gay e lesbo, da oggi, 3 marzo,  si potranno sposare. I futuri “mariti e mogli” dello stesso sesso hanno in programma di mettersi in coda davanti allo sportello matrimoni alla sua apertura, alle 8.30 del mattino locali (le 14.30 in Italia), e sono attese – secondo le autorità – almeno 200 persone.

Già alle 7.15 c’erano delle persone in attesa nel palazzo del tribunale Moultrie, dove si trova l’ufficio, a pochi isolati dal Campidoglio. Le primissime in fila sono Sinjoyla Townsend, 41 anni, e la sua compagna da 12 anni Angelisa Young, 47, arrivate poco dopo le 6 del mattino. «E’ come svegliarsi il giorno di Natale», ha commentato Young.

Intanto a Buenos Aires è stato celebrato oggi il primo matrimonio gay. E’ la prima volta che accade nella capitale argentina. A dicembre un’altra coppia di uomini si era unita in matrimonio nella Terra del Fuoco. Nel caso di oggi è stato un giudice a disporre che il municipio dovesse sposarli.

Il governatore di Buenos Aires Mauricio Macri, nonostante le pressioni della Chiesa, non ha presentato alcun ricorso. Il quotidiano ‘Clarin’ ha parlato di ‘giornata storica’.

da www.blitzquotidiano.it

Cattivi guidatori? Colpa dei geni…


bad driversdi Daniela Domenici

E’ inutile maledire il cattivo guidatore che non sa rispettare la corsia di fronte a voi, dicono alcuni ricercatori americani i quali hanno scoperto che le persone con una variante genica particolare si sono comportate il 20% peggio in un test di guida di quelle con una diversa sequenza del DNA.

Lo studio riesce a spiegare perché ci sono così tanti cattivi guidatori in giro, circa il 30% dei guidatori americani hanno questa variante, ha scoperto il team dell’Università della California Irvine.

Il dott. Steven Cramer, che ha condotto questo studio pubblicato sulla rivista “Cerebral Cortex”, e il suo team hanno testato 29 persone, 22 senza la variante genica e sette che l’avevano, chiedendo loro di guidare per 15 giri su di un simulatore e poi di ripetere questo compito una settimana dopo. Con loro sorpresa hanno scoperto che quelli con il gene mutante si sono comportati in modo consistentemente peggiore.

Il gene controlla una proteina chiamata “fattore neurotrofico derivato dal cervello” che colpisce la memoria.

Il dott Cramer ha concluso dicendo che sarebbe curioso di conoscere la situazione genetica di coloro che hanno incidenti  con la macchina perché si chiede se il tasso di incidenti sia più alto per i guidatori con la variante genica.

Thanks to Philip Barbara – Reuters Washington