“Tic tac”


di Angela Ragusa

Strano torpore, strana abulia…
Scivolano lente le ore
e lasciano in me solo pesante vuoto
di cose non fatte.

Strane visioni, strano sentire
e riempio le tasche di inutili cose
quando solo di poco
potrei ricrearmi.

Annunci

“Malinconici i poeti”


di Tiziana Mignosa

Come grigia coltre
le nubi a volte
di pioggia vestono l’umore.
 
Malinconici i poeti
valicando le stagioni della vita
s’allacciano agli aromi dell’autunno.
 
Nostalgiche visioni
proiettano attimi di chiarore
gli altri, il mondo
inconsapevoli fiammiferi
dolce fonte di tepore.
 
E nemmeno un po’ lo immaginano
d’essere luce e accesa
a volte grande ispirazione.
 
Nascono così
parole intinte in pregiate essenze
d’oli crepuscolari e languide assenze.