Stephen King paga il viaggio per Natale a 150 soldati


stephen-king-picture-1Lo scrittore americano e sua moglie hanno deciso di pagare il viaggio a 150 soldati della Guardia nazionale del per tornare a casa durante la vacanze di . L’autore di “”, che vive a Bangor, nel , e la moglie , hanno donato tredicimila dollari per coprire i costi di due viaggi in autobus per i militari dalla base di Atterbury, nell’Indiana, al .

I soldati hanno lasciato il la settimana scorsa per seguire un corso di addestramento alla base di Atterbury, ma dovranno partire per l’ a gennaio.

Il numero 13, tuttavia, suonava male al re dell’, che ha deciso di sborsare 12.999 dollari, mentre un dollaro è stato aggiunto dal suo assistente personale, Julie Eugley.

da www.blitzquotidiano.it

Letteratura: Stephen King poeta per ”PLAYBOY”


stephen king playboyStephen King si rivela poeta sulle pagine di ”Playboy”. Dopo la copertina dedicata a Marge Simpson trasformata per l’occasione in ‘cover girl’ di ottobre, il nuovo numero mensile della rivista erotica nell’edizione americana di novembre propone un’altra sorpresa: lo scrittore statunitense di tanti romanzi dell’horror, da ”Carrie” a ”Shining”, si presenta in una delle sue rare apparizioni come autore di versi, ovviamente macabri.

”Quando si viaggia nel cuore delle tenebre, il terrore non e’ un’emozione, e’ una destinazione”, scrive King nell’introduzione alla sua poesia, intitolata ”The Bone Church” (La chiesa delle ossa). Raccontato da un uomo seduto in un bar dove sta scolando l’ennesimo drink, il poema orrorifico narra la storia di una spedizione nella giungla che si ritrova in una situazione disastrosa: quasi tutto il gruppo viene assalito e ucciso da gigantesche sanguisughe, ad eccezione di tre uomini che riescono a raggiungere la chiesa costruita su un luogo dove sono seppellite ossa di un milione di anni fa. Probabilmente ossa di mammuth, utilizzate anche per edificare l’edificio sacro.

fonte adnkronos