Essere liberi interiormente


“Quale sapere, quale conoscenza della vita si può acquisire se nonsi è liberi, interiormente liberi? È l’assenza di libertàinteriore che impedisce agli esseri umani di scoprire le veritàessenziali di cui hanno bisogno per orientarsi nella vita.Quanti uomini e donne considerano la libertà come il bene piùprezioso e si battono per conquistarla! Sì, ma la libertà checercano non è quella che potrebbero acquisire da un sapere vivoche li sosterrebbe e li salverebbe. Al contrario, essi sonoimpegnati in attività che li incatenano e li rendono ciechi.Somigliano a un uomo oppresso da preoccupazioni e dispiaceri cheattraversa un paesaggio o un giardino magnifico senza vederenulla. Tutte le meraviglie del cielo e della terra sono lì,attorno a loro, in loro… ma per vederle, per comprenderle,dovrebbero essere liberi, interiormente liberi.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Annunci

Essere pervasi dalla luce del proprio Sé superiore…


Senza che alcun segno precursore vi abbia avvertito, può accadere
che vi sentiate improvvisamente invasi dalla luce: tutto a un
tratto la vostra coscienza è proiettata molto in alto nel piano
della supercoscienza, e voi siete abbagliati dall’immensità e
dalla bellezza in cui vive il vostro Sé superiore… Purtroppo,
tale stato non dura, e voi riprendete di nuovo la vostra vita
quotidiana con le stesse preoccupazioni e le stesse debolezze:
vi sentite nell’oscurità, vi sentite soffocare, separati dal
vostro Sé superiore, il vostro Sé divino, come un frammento
separato dal Tutto… In seguito, di nuovo sentite un chiarore,
un’illuminazione, ma anche quel momento non dura.
Non scoraggiatevi, continuate a lavorare, a fare degli sforzi.
Un giorno, finalmente, dopo tutti quegli alti e bassi, dopo
tutte quelle oscillazioni fra chiarezza e tenebre, la luce non
vi lascerà più; avrete cambiato riva e sarete definitivamente
salvi.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov