La libellula


Mi è appena stata regalata da una persona che voleva ringraziarmi per la mia gentilezza e disponibilità nei suoi confronti una collana con uno splendido ciondolo: è una libellula. Ho voluto cercare il significato di questo insetto e devo dire che mi ha molto colpito, ve lo propongo; peccato che alcune persone, ultimamente, non abbiano apprezzato in me queste qualità di cui la libellula è un simbolo, pazienza…

la libellula è simbolo di leggiadria e leggerezza, ma anche di maturità.

Ammirata per la sua grazia, per l’eleganza, per le grandi ali colorate e la delicatezza, la libellula è un simbolo del Giappone; nell’arte giapponese questo animale simboleggia anke il successo in genere, la forza, il coraggio, la gioia ed è associata (come altri insetti) al successo nelle arti marziali ( i samurai utilizzavano spesso la sua figura come decorazione per elmi ed armature).. Legata all’ambiente acquatico, agli stagni e alle paludi, la libellula è collegata dunque a due regni della natura e a due elementi, Acqua e Terra. Viene associata anche alla creatività, è il simbolo di chi affronta la vita con naturalezza, spontaneità e con la convinzione di riuscire a costruire un giusto equilibrio tra affetti, lavoro e salute. Come la farfalla, la libellula è considerata una messaggera di forze positive e rappresenta la maturità; nel suo spirito c’è la bellezza, la consapevolezza e la libertà. Chi sceglie questo animale come simbolo personale – magari proprio tatuandosi una libellula – ha una vita passionale ed emotiva in gioventù, ma invecchiando acquisisce equilibrio, chiarezza mentale e controllo

Annunci

La casa di Babbo Natale è nel cuore di Bologna


Quest’anno tutti i bambini devono attraversare il bosco per poter bussare ed entrare nella casa di Babbo Natale. Non è necessario andare in Lapponia. Nel 2009 la casa più accogliente del mondo è nel cuore di Bologna, in Piazza Maggiore. Un’abitazione tutta rossa arredata con oggetti simbolici appesi al soffitto, sculture aeree realizzate con il fil di ferro dall’artista giapponese Chizu Kobayashi. Tutt’intorno alla casa un tappeto di erba vera tempestato da agrifogli dove aspettano le immancabili renne e la slitta. Anche queste sono del tutto particolari: sono realizzate con l’arte topiaria, ossia l’abilità di creare figure con la potatura delle siepi. Una volta usciti dalla casa di Babbo Natale si va direttamente ad ammirare l’albero ecologico di Piazza del Nettuno, illuminato dalle pedalate di grandi e piccoli. La fonte di luce arriva infatti dall’energia sprigionata dai pedali di vecchie biciclette poste tutte intorno all’albero su cui chi vuole può salire e dare il suo contributo: per tenere acceso l’albero e l’idea di un’energia più pulita.

da www.intrage.it

Giappone: nasce il sindacato delle geishe


Le hostess dei bar di Tokyo hanno deciso di formare un . Lo ha rivelato un sindacalista giapponese, Takeshi Suzuki, spiegando che l’obiettivo delle «geishe moderne» è quello di ottenere degli stipendi e delle condizioni di lavoro migliori.

Quando vengono assunte, queste , sono quasi sempre molto giovani e inesperte e quindi più soggette ad eventuali abusi da parte dei datori di lavoro e dei clienti.

«Molti credono che le “dame di compagnia” dei bar conducano una vita da sogno, ma non è così – ha commentato Suzuki – La situazione è addirittura peggiorata con la crisi economica».

E ancora: «I datori di lavoro trattengono dallo stipendio delle ragazze persino i soldi per il parrucchiere e il truccatore».

Proprio come le geishe, queste giovani devono intrattenere i clienti nei bar, versare loro da bere, cantare e ballare. A volte, però, i datori di lavoro le obbligano ad effettuare prestazioni extra o magari a seguire i clienti in albergo per guadagnare più soldi.

da www.blitzquotidiano.it

Assegnati all’Italia i Mondiali di volley femminile del 2014 e sorteggiati i gironi per i Mondiali del 2010 in Giappone


di Fabio Casu

La Federazione Internazionale di pallavolo (FIVB) ha assegnato all’Italia l’organizzazione dei campionati del mondo di volley femminile del 2014. Per il nostro Paese si tratta di un ulteriore importante riconiscimento ottenuto in campo pallavolistico, visto che il prossimo anno si giocheranno in Italia i Mondiali maschili. La decisione è stata comunicata al Presedente della Fipav Magri a Tokyo, dove si sono svolti i sorteggi dei prossimi Mondiali. Oltre alle due edizioni della competizione iridata l’Italia organizzerà i prossimi europei del 2011 insieme alla Serbia mentre anche per gli appassionati di beach volley non mancheranno gli appuntamenti: nell’estate del 2011 infatti a Roma si disputeranno i Mondiali sia maschili che femminili.

E sono stati sorteggiati a Tokyo i gironi dei prossimi campionati del mondo di pallavolo femminile, che il prossimo anno si terranno in Giappone. Per l’Italia l’urna non è stata troppo benevola visto che ci sarà subito il big-match contro il Brasile, quasi una finale anticipata, più l’ostica Olanda, finalista agli ultimi europei proprio contro le ragazze di Barbolini. A completare la Pool B ci saranno il Kenya, tra le milgiori squadre africane, la Repubblica Ceca e Portorico. L’Italia, tra le grandi favorite, avrà quindi un inizio complicato, ma anche il girone D, con Russia, Cina e Corea del sud tutte insieme, appare una pool abbastanza incerta. Ecco il quadro completo dei gironi del Mondiale giapponese.

Pool A
Giappone, Serbia, Polonia, Peru’, Algeria, Costarica.

Pool B
Brasile, Italia, Olanda, Kenya, Portorico, Repubblica Ceca.

Pool C
Usa, Cuba, Germania, Kazakhstan, Thailandia, Croazia

Pool D
Cina, Russia, Corea del sud, Turchia, Repubblica Dominicana, Canada.

La Grand Champions Cup di pallavolo è AZZURRA


di Daniela Domenici

azzurre del volleyLe azzurre del volley hanno battuto le “padrone di casa”, le giapponesi, per 3 a 1 nella finale della Grand Champions Cup in terra nipponica ed è il trionfo della pallavolo italiana “in rosa”; secondo posto per il Brasile che ha “stracciato” la Thailandia 3-0.

Formidabili le nostre pallavoliste, allenate dal mister Barbolini che, dopo lo storico successo sul Brasile di ieri, chiudono alla grande questa competizione mondiale con un ennesimo trionfo.

Le nostre ragazze partono male ma poi si impongono a oltranza nel primo set concludendo con il punteggio di 32-30; vincono anche il secondo set 25-22 ma cedono nel terzo di stretta misura: 26-24. Il quarto parziale è di nuovo appannaggio delle azzurre che concludono  25-18.

E la Grand Champions Cup è italiana grazie alle nostre splendide pallavoliste.

Le azzurre della pallavolo vincono ancora alla Grand Champions Cup in Giappone


di Daniela Domenici

azzurre pallavoloL’Italia della pallavolo “in rosa” batte per 3-0 le campionesse olimpiche in carica, le atlete brasiliane, a Fukuoka in Giappone mettendo così una grossa ipoteca sul successo finale nella Grand Champions Cup; basterà vincere contro la squadra del Giappone per assicurarsi la vittoria.

Una partita quasi perfetta quella giocata dalle azzurre sempre in vantaggio nel corso dei primi due set, decisi alla fine dalle prodezze al servizio di Lucia Bosetti.

In svantaggio per 0-2, le brasiliane tentano l’ultima reazione rimanendo in vantaggio nella prima metà del terzo set ma alla lunga è sempre il “muro” delle pallavoliste italiane ad avere la meglio: Del Core, Ortolani e Gioli non ne lasciano passare una fino al 25-21 finale che dà la misura della superiorità delle nostre atlete.

Aspettiamo di poter applaudire l’ennesimo successo delle nostre formidabili pallavoliste e di esultare per la vittoria in questa Grand Champions Cup in terra nipponica.