Washington: coppie gay da oggi saranno unite in matrimonio


Washington apre le sue porte alle coppie gay e lesbo, da oggi, 3 marzo,  si potranno sposare. I futuri “mariti e mogli” dello stesso sesso hanno in programma di mettersi in coda davanti allo sportello matrimoni alla sua apertura, alle 8.30 del mattino locali (le 14.30 in Italia), e sono attese – secondo le autorità – almeno 200 persone.

Già alle 7.15 c’erano delle persone in attesa nel palazzo del tribunale Moultrie, dove si trova l’ufficio, a pochi isolati dal Campidoglio. Le primissime in fila sono Sinjoyla Townsend, 41 anni, e la sua compagna da 12 anni Angelisa Young, 47, arrivate poco dopo le 6 del mattino. «E’ come svegliarsi il giorno di Natale», ha commentato Young.

Intanto a Buenos Aires è stato celebrato oggi il primo matrimonio gay. E’ la prima volta che accade nella capitale argentina. A dicembre un’altra coppia di uomini si era unita in matrimonio nella Terra del Fuoco. Nel caso di oggi è stato un giudice a disporre che il municipio dovesse sposarli.

Il governatore di Buenos Aires Mauricio Macri, nonostante le pressioni della Chiesa, non ha presentato alcun ricorso. Il quotidiano ‘Clarin’ ha parlato di ‘giornata storica’.

da www.blitzquotidiano.it

Gay. No popolare ai matrimoni omo nel Maine


di Gabriella Meroni

Scende così a 5 il numero degli Stati degli Usa in cui è consentito il matrimonio gay

 gay marriages maineI cittadini del Maine hanno detto no martedì 3 novembre a una legge che avrebbe permesso il matrimonio per coppie dello stesso sesso e che era già stata approvata dal legislatore e firmata dal governatore dello Stato lo scorso maggio. La legge, che sarebbe dovuta entrare in vigore a settembre, è stata stoppata dal ricorso alla volontà popolare, che si è poi espressa in senso contrario. Scende così a cinque il numero degli Stati degli Usa in cui è consentito il matrimonio omosex: si tratta di Iowa, Connecticut, Massachusetts, New Hampshire e Vermont. Quaranta Stati hanno messo al bando in modo permanente questo tipo di unioni attraverso apposite leggi; di questi, 29 hanno introdotto emendamenti alla Costituzione che precisano che il matrimonio è possibile soltanto tra un uomo e una donna. 

 da www.vita.it