Fed Cup di tennis 2010 in Ucraina, seconda giornata


di Daniela Domenici

Si è appena concluso il terzo degli incontri singolari tra le nostre atlete e le colleghe ucraine, ieri la giornata si era chiusa con un pari, il primo incontro perso dalla Schiavone e il secondo vinto dalla Pennetta.

Poco fa Flavia Pennetta, dopo un match molto combattuto e sofferto, ha avuto ragione di Alona Bondarenko con il punteggio finale di 7-5, 7-6 al tie break.

In questo secondo set la Pennetta stava vincendo sul 4 a 2 e la Bondarenko ha rimontato lo svantaggio vincendo tre giochi di fila e portandosi sul 5 a 4, quindi è stato un rubarsi il servizio a vicenda, la Pennetta sul 5-5, e poi la Bondarenko sul 6-5, nuovo parità con Flavia sul 6-6 e a questo punto la nostra atleta ha tirato fuori la sua classe e si è aggiudicata il tie break, vincendo così anche l’incontro di oggi.

Nota di colore: nel pubblico abbiamo notato due grandi “mostri sacri” del tennis del passato, Lea Pericoli e Nicola Pietrangeli, ancora appassionati di questo sport che ha dato loro tante soddisfazioni da essere in tribuna ad applaudire le azzurre.

Tra poco scenderà in campo Francesca Schiavone che si batterà contro l’altra Bondarenko sperando di dimenticare la sconfitta di ieri e portare a casa un altro grande successo come a Reggio Calabria nel 2009 contro gli USA.

Tennis: Fed Cup 2010 primo Turno: Ucraina vs Italia 1-1. Flavia Pennetta pareggia i conti


Domani sarà la giornata decisiva di Ucraina vs Italia
Oggi giornata decisiva di Ucraina vs Italia

Flavia Pennetta pareggia i conti nella sfida di primo turno di Fed Cup che vedrà impegnate fino a oggi Ucraina e Italia a Kharkiv (cemento indoor).
La giocatrice brindisina si è imposta su Kateryna Bondarenko, classe 1986, n.33 del mondo, con il punteggio complessivo di 75 63 in 1 ora e 39 minuti di partita.

Nel primo parziale Flavia, dopo essere stata avanti già di un break, piazzava la zampata vincente all’undicesimo gioco, chiudendo nel game successivo ai vantaggi la frazione.
Nella seconda frazione l’azzurra avanti per 3 a 0 (con due break), chiudeva l’incontro per 6 a 3 (sul 4 a 3 ha annullato delle palle break per l’eventuale aggancio ucraino).

Oggi con inizio alle ore 12 (diretta RaiSportPiu) Flavia Pennetta sfiderà Alona Bondarenko, Francesca Schiavone se la vedrà con Kateryna Bondarenko a seguire il doppio.

da www.livetennis.it

Australian Open: Francesca Schiavone elimina Agnieszka Radwanska, n.10 del mondo e conquista gli ottavi di finale


Francesca Schiavone classe 1980, n.18 del mondo

Francesca Schiavone classe 1980, n.18 del mondo

Francesca Schiavone conquista per la seconda volta in carriera gli ottavi di finale agli Australian Open (Aus$ 21.400.000, cemento).
La giocatrice milanese ha sconfitto questa notte al terzo turno per 62 62 la polacca Agnieszka Radwanska, classe 1989, n.10 del mondo in 1 ora e 19 minuti di gioco.

Nel primo set Francesca strappava la battuta alla giocatrice polacca nel secondo e al quarto gioco con l’azzurra che si aggiudicava la frazione per 6 a 2.

La Schiavone nel secondo parziale piazzava i break decisivi al quinto e nel settimo game chiudendo agevolmente l’incontro per 6 a 2.

Per Francesca Schiavone come dicevamo è il secondo ottavo di finale conquistato all’Australian Open. Anche nel 2006 l’azzurra approdò agli ottavi dove fu sconfitta da Kim Clijsters, n.2 del mondo per 76 (5) 64.

Francesca sfiderà ora al prossimo turno la vincente del match che vedrà impegnate Venus Williams, testa di serie n.6 all’australiana Casey Dellacqua.

da www.livetennis.it

WTA Sydney: Elena Dementieva supera in due set Francesca Schiavone


Francesca Schiavone classe 1980, best ranking n.11 del mondo

Francesca Schiavone classe 1980, best ranking n.11 del mondo

Francesca Schiavone fuori al primo turno nel WTA di Sydney ($600,000, cemento).
La giocatrice italiana, n.17 del mondo, è stata battuta dalla russa Elena Dementieva, n.5 del seeding, con il risultato complessivo di 62 75 in 1 ora e 46 minuti di partita.

Nel primo parziale Francesca sotto per 0 a 4, aveva una timida reazione prima di cedere la frazione per 6 a 2.

Nel secondo set l’azzurra dopo aver recuperato un break di svantaggio, perdeva nuovamente la battuta all’undicesimo game con la russa che chiudeva la frazione ed il match per 7-5

da wwwlivetennis.it

WTA Auckland: Flavia Pennetta concede solo tre game a Francesca Schiavone e vola in finale dove incontrerà Yanina Wickmayer


Senza storia la semifinale del torneo WTA di Auckland ($220,000, cemento).
Ad aggiudicarsi l’atteso derby italiano è stata Flavia Pennetta che ha sconfitto Francesca Schiavone con il punteggio di 63 60 in 57 minuti di partita.

Nel primo set Flavia brekkava Francesca al terzo e nel nono gioco aggiudicandosi la frazione per 6 a 3.
Dal 4-3 del primo set la Pennetta piazzava un parziale di otto giochi consecutivi portando a casa agevolmente il match.

Nel corso della partita Flavia non ha mai perso il servizio concedendo a Francesca una sola palla break. Invece la Schiavone ha ceduto la battuta in ben cinque occasioni.

Questa notte all’una (diretta Supertennis) Flavia Pennetta sfiderà in finale la belga Yanina Wickmayer, classe 1989, n.16 del mondo, che in precedenza si era imposta per 64 75 su Shahar Peer.

Flavia sarà alla caccia del nono titolo in carriera, dopo aver vinto a Palermo, Los Angeles, Viña del Mar, Acapulco (due volte) Bangkok, Bogotá e Sopot.

da www.livetennis.it

Tennis, WTA Auckland: derby Pennetta-Schiavone in semifinale


Semifinale tutta italiana al torneo Wta di Auckland in Nuova Zelanda. Nella notte la numero uno azzurra, Flavia Pennetta (12 del ranking Wta) e prima testa di serie del torneo, nei quarti ha battuto 6-1 6-2 la slovacca Dominika Cibulkova, mentre Francesca Schiavone, n. 4 del seeding e 17 della classifica mondiale, ha avuto la meglio sulla diciannovenne francese Alize Cornet per 6-2 6-3. Nell’altra semifinale saranno di fronte la belga Yanina Wickmayer e l’israeliana Shahar Peer.

fonte Repubblica

Le azzurre vincono la seconda Fed Cup di tennis


pennetta schiavoneSi è da poco concluso il terzo e ultimo match della Fed Cup femminile di tennis che si è disputata sui campi di terra rossa del circolo “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria.

Le nostre atlete, allenate da Corrado Barazzutti, hanno letteralmente “stracciato” le avversarie statunitensi con un secco 3 a 0; ieri ha iniziato “le danze” la nostra n°1, Flavia Pennetta, che ha battuto Alexia Glatch con un secco risultato finale di 6-3, 6-1; dopo di lei è stato il turno di Francesca Schiavone che, nonostante le due interruzioni dovute alla pioggia, ha sconfitto la sua avversaria, Melanie Oudin, per 7-6, 6-2.

Poco fa Flavia Pennetta ha anche lei battuto la Oudin col punteggio di 7-5, 6-2 conquistando il terzo e ultimo punto che rende così ininfluente la disputa del quarto incontro tra la Schiavone e la Glatch e, di conseguenza, il doppio delle altre due azzurre Errani e Vinci.

L’italia del tennis “in rosa” conquista così la sua seconda Fed Cup, l’equivalente femminile della Coppa Davis dei “colleghi” uomini, dopo quella del 2006 contro il Belgio.

Francesca Schiavone regina di Mosca


schiavoneL’azzurra Francesca Schiavone ha vinto la Kremlin Cup di Mosca battendo in finale la bielorussa Olga Govorstova in 1 ora e 16 minuti di gioco col punteggio conclusivo di 6-3, 6-0 , un risultato che fa capire chiaramente quanto sia stato il predominio della nostra atleta.

La Schiavone ha così conquistato il secondo successo della sua carriera dopo quello di Bad Gastein nel 2007.

Dopo aver allungato 4-2 nel primo set, nel game più combattuto del match, la Schiavone ha controllato l’incontro e nel finale la sua avversaria non è più riuscita a trovare il modo per metterla in difficoltà.

L’azzurra ha così confermato il suo splendido periodo di forma: quella di oggi è stata la seconda finale nel giro di otto giorni dopo Osaka ma lo scorso luglio aveva raggiunto la finale anche a Praga.

Grazie ai punti conquistati con il titolo a Mosca la Schiavone scalerà sette posizioni nel ranking Wta e domani salirà al numero 17 (il suo best ranking, numero 11, risale al 30 gennaio 2006.

Francesca Schiavone continua a vincere alla Kremlin Cup


schiavone

di Daniela Domenici

Si è appena concluso a Mosca, al torneo di Tennis Kremlin Cup, l’incontro tra la nostra Francesca Schiavone, unica azzurra rimasta in gara, e la russa Kirilenko vinto alla nostra atleta in soli due set in 1h 30’ 07” di gioco e con il risultato finale di 6-3, 6-2.

Nel primo set l’azzurra si è portata sul 3 a 0 per poi regalare solo 3 games alla Kirilenko che si è portata dal 4 1 al 4 a 3 per poi lasciare alla Schiavone la conquista del set sul 6 a 3.

Il secondo set è stato caratterizzato da numerosi break points, tre dell’azzurra e uno della Kirilenko, decisivi per il risultato finale di 6 a 2 a favore della Schiavone.

L’azzurra va così la semifinale in cui affronterà l’ucraina Bondarenko che ha battuto la bulgara Pironkova col punteggio finale di 6-3, 6-3 in 1h 22’ 36”.

L’azzurra Schiavone va ai quarti di finale alla Kremlin Cup di Daniela Domenici


schiavoneSi è appena concluso l’incontro tra l’azzurra Francesca Schiavone, unica atleta italiana rimasta in gara alla Kremlin Cup in corso di svolgimento a Mosca dopo i ritiri per infortunio della Pennetta e della Errani, e la rumena  Monica Nicoulescu.

Dopo 1 ora e 36 minuti di gioco la nostra tennista ha avuto ragione dell’avversaria col risultato finale di 6-2, 7-5; nel secondo set ,dopo un pari sul 3 a 3 dopo il quale sembrava che la nostra Schiavone potesse facilmente conquistare i tre games successivi e concludere col 6-3, la rumena ha avuto una ripresa e le due contendenti sono arrivate al punteggio di parità 5-5 e la Schiavone ha poi vinto i due games successivi concludendo col risultato finale di 7-5.

Ni quarti di finale la nostra atleta, n°8 del torneo, affronterà la russa Maria Kirilenko, n°61 del mondo e compagna di doppia di Flavia Pennetta.