Santa Silvia


di Daniela Domenici

santa silviaSe al calendario oggi diamo un’occhiata

vedremo che Santa Silvia viene festeggiata

della vita di suo figlio fu una così grande artefice

che Gregorio poi col nome Magno divenne pontefice.

Al tempo dei Romani un’altra Silvia di una colpa si macchiò

e per i posteri sempre purtroppo  Rea Silvia si chiamò.

Ma poi per lei Leopardi un’ode sublime compose

e sugli altari della memoria di tutti così la pose

Annunci

Filastrocca della notte


di Daniela Domenici

notteDicono che la notte porti consiglio

come dal cilindro tirar fuori un coniglio

se davvero il mattino ha l’oro in bocca

allora forza, sotto a chi tocca !!!

se la notte di incubi è piena

meglio la sera saltar la cena

se invece di dolci sogni è colorata

l’indomani sarà una bellissima giornata

di notte il corpo riposa ma non sempre il cervello

cerchiamo qualche volta di…spegnere anche quello!!!

Filastrocca sulla gola


di Daniela Domenici

golaLa gola è uno dei sette peccati capitali (ma, fateci caso, che è l’unico dei sette connotato dal nome di un oggetto reale e non astratto) ma la gola è anche un spazio profondo tra due monti.

Con la gola

–      Si respira

–      Si mangia e si beve

–      Si canta

–      Si ride

–      Si ama

Possiamo dire:

–   prendere per la gola o prendere alla gola

–   mi si è chiusa la gola oppure ho un nodo in gola o, ancora, mi è rimasto in gola

–   ho l’acqua alla gola oppure mi fa gola

La gola può essere profonda

–      Se fai l’amore

–      O se collabori con la giustizia

Alcune parole in assonanza con “gola” sono: goduria, godimento; gusto; gorgheggio.

Filastrocca sui modi di dire con “mani”…


di Daniela Domenici

maniGuai a te se allunghi le mani…

ma le mani sono elastiche, estensibili come quelle dell’ispettore Gadget?

Ho le mani in pasta…

Ma non potremmo averle in carne, in insalata o in dolce?

Dalla rabbia mi mangio le mani…

Ma non sono commestibili, sono dure, non sarebbe meglio mangiarsi qualcosa di più morbido?

Fare la mano morta…

Ma come può fare una cosa se non è viva?

Dare una seconda mano di pittura…

E l’altra la diamo di…scultura?

A mano a mano ne sono uscita…

E perché non… a piede a piede?

Essere un tipo alla mano…

E un tipo al braccio o alla gamba com’è?

Ormai ci ho fatto la mano a quella cosa…

E se ci avessi fatto il piede come sarebbe?

Filastrocca sulla morte


di Daniela Domenici

festa dei mortiDomani, 2 novembre, la giornata

alle persone morte è dedicata

ai nostri cari che ci hanno preceduto

una preghiera, un pensiero e un saluto

per chi ha una fede vera e profonda la morte

è solo un passaggio verso una migliore sorte

il Signore in qualunque momento può passare

e sta solo a noi sempre pronti farci trovare

con la lampada accesa e aperto e sgombro il cuore

per andare alla Casa dove c’è solo perdono e amore.

Filastrocca sulla musica


di Daniela Domenici

musicaChe si ami un concerto o una sinfonia

o l’ultima canzone di un cantautore

l’importante è che la melodia

riscaldi e colori il tuo cuore

se uno strumento suonare sai

…che sia l’oboe, il flauto o il clarinetto

una marcia in più sempre avrai

e il tuo cuore potrai arricchire di diletto

se questo tuo talento nascosto non terrai

ma con gli altri gioiosamente sempre condividerai

nella vita eterna, quella vera, il Signore

di grazie infinite ricolmerà il tuo cuore.

Filastrocca per la mia amica Angela Ragusa


di Daniela Domenici

filastroccheQuando della filastrocca

sei l’indiscussa maestra

a noi povere mortali tocca

solo stare alla finestra

su qualunque tema

trovi le rime giuste

per te non c’è problema

a legare anche le più anguste

davanti alla tua maestria

possiamo solo inchinarci

e ringraziarti per la magia

che solo tu sai regalarci

Angie carissima, ti voglio bene

continuiamo sempre a volare insieme.