La Turchia rivuole le spoglie di San Nicola


SAN NICOLA 1906La ha intenzione di chiedere all’Italia la restituzione delle reliquie di , che sono esposte a sin dall’undicesimo secolo.

Il santo era originario della città di , l’attuale . Le sue spoglie vennero traslate pochi anni dopo l’anno Mille. «Se costruiremo un museo a chiederemo le spoglie di Babbo Natale», ha detto il ministro della cultura turco, Gunay.

«Quelle reliquie devono essere esposte qui e non in una città di pirati», ha aggiunto riferendosi a .

da www.blitzquotidiano.it

E a questo proposito pubblico nuovamente la mia filastrocca su San Nicola di Bari (di Mira)

San Nicola in Asia Minore visse e operò

ma patrono della città di Bari poi diventò;

durante la persecuzione di Diocleziano fu imprigionato

e santo già mentre era ancora in vita fu considerato.

San Nicola è Santa Claus, il Babbo Natale

di molti paesi dell’Europa settentrionale;

è considerato di molte categorie di persone il protettore

a lui si rivolge il bambino, il farmacista, il mercante e il pescatore.

Con San Nicola, i cui resti mortali a Bari son venerati,

i cristiani d’Oriente e Occidente sono quasi…alleati!!!

11 maratonina “Città di Arezzo”


Arezzo oggi è in festa: sta per iniziare l’11 maratonina “Città di Arezzo” all’interno della quale si correranno anche tre diversi campionati italiani: quello dei Vigili del Fuoco, quello di Medici e quello dei Farmacisti…davvero una bella festa dello sport !!!

Più di mille gli iscritti, 1080 per l’esattezza tra uomini e donne, provenienti da ogni parte d’Italia, a questa competizione, che sui pettorali ha due degli sponsors, la Mizuno (che ha fornito una tuta come pacco-gara per ogni atleta) e aruba.it e che si snoderà tra le vie cittadine.

Per quel che riguarda il Vigili del Fuoco sono presenti ben 35 compagnie da ogni parte della penisola con 185 atleti in gara, dato che ha fatto registrare un nuovo record; e ci hanno anche comunicato che dall’anno prossimo avranno un loro corpo nazionale, le Fiamme Rosse, che si andranno ad affiancare agli altri corpi “storici” come le Fiamme Gialle della Finanza e quelli della Polizia e dei Carabinieri.

E ora la cronaca della gara il cui percorso era caratterizzato da qualche pendenza che ha reso più competitiva la vittoria che è andata, per gli uomini, col tempo di 1.02.07, a un atleta etiope, Seboda Dibada Tala, che ha preceduto un gruppetto di altri 7 “colleghi” che hanno dominato tutta la gara, correndola sempre al comando, tutti di nazionalità etiope e keniana.

Anche la gara femminile è stata dominata da atlete africane; anche qui la vittoria è andata a un’etiope, Bekele Abelek, seguita da una keniana. Primo degli atleti italiani, al 9° posto, Domenico Ricatti e prima delle donne Paola Garinei.

Il campionato italiano dei VVFF, che avevano il pettorale di colore rosso, è stato vinto da Francesco Minerva che è anche il secondo degli atleti italiani arrivati al traguardo; quello dei medici, col pettorale giallo, da Rossano Altini e quello dei farmacisti, pettorale bianco, da Francesco Palermo.

Parallelamente alla maratonina si è corsa anche la gara sulla distanza dei 10 km che è stata vinta, per gli uomini, da Tommaso beati e per le donne da Michela Minciarelli.