Anch’io, come M.L.King, ho un sogno: la libertà e l’eresia


di Francesco Sabatino

Ho un sogno: che il Vaticano diventi un normale quartiere di Roma; che il Papa diventi un normale cittadino, senza poteri, eccetto quello spirituale sui credenti cattolici; Sogno che si ponga fine ad un concordato teocratico e fascista che non dovrebbe esistere in uno stato democratico e laico. Sogno che ciascuno possa essere libero di morire obbedendo alla propria coscienza, e non a principi assoluti di presunta natura divina.
Sogno uomini e donne liberi da assurde concezioni moralistiche,  obbedienti solo alla natura erotica di cui è costituito il nostro spirito, oltre che il nostro corpo. Sogno un mondo senza religione, ma non ateo, fatto di spiritualità, vitalità e genuinità; sogno un mondo senza ipocrisia, dove regni sovrana l’eresia.

Annunci