Festival: riparte ‘Lunaria’, rassegna che intreccia musica e parola


Dopo alcuni anni di pausa, su spinta dalla nuova amministrazione cittadina, la citta’ di Recanati torna a ospitare ”Lunaria”, la rassegna estiva, ideata dall’Associazione Musicultura, incentrata su musica e parola. Una manifestazione che propone inedite ‘accoppiate artistiche’, formate da un personaggio della musica e uno della cultura come scrittori, giornalisti, professori o togati. Nelle scorse edizioni sono stati protagonisti della kermesseFernanda Pivano e Lorenzo Jovanotti, Margherita Hack e Gianna Nannini, Beppe Severgnini ed Edoardo Bennato nonche’ il’vescovo del soul’ Solomon Burke insieme al vescovo e presidente della Commissione Episcopale per la Cultura, Claudio Giuliodori.

Quattro gli appuntamenti in calendario quest’anno. Il 15 luglio, Giusy Ferreri si esibira’ con la sua band e dialoghera’ con il responsabile musicale di Radio1 Rai Gianmaurizio Foderaro. Il 22, Simone Cristicchi presentera’ le sue canzoni con una formazione decisamente rock e si confrontera’ con il poeta metropolitano Vincenzo Costantino Cinaski. Il 28, invece, un pianoforte e un quartetto d’archi, diretti da Beppe D’Onghia, accompagneranno Roberto Vecchioni in un viaggio tra le sue canzonipiu’ celebri insieme a Sonia Bergamasco, attrice e poetessa, che realizzera’ un personale omaggio ad Alda Merini.

fonte Adnkronos

Infine, il 5 agosto, Ernesto Bassignano fara’ un esperimento di trasposizione in piazza di un programma radiofonico di successo come ”Ho perso il trend” su Radio 1Rai. Con lui, la ‘banda al completo’, compreso naturalmente il ‘compare’ di Ernesto, Ezio Luzzi. Musica live e ospiti a sorpresa daranno poi ritmo, colore ed estemporaneita’ teatrale alla serata, con Bassignano in veste anche di chansonnier. Tutti gli spettacoli saranno ad ingresso libero e si svolgeranno in Piazza Leopardi, ‘arredata’ per l’occasione con varie file di poltroncine.

“L’isola che non c’è” di Edoardo Bennato (Peter Pan)


Seconda stella a destra
questo è il cammino
e poi dritto, fino al mattino
poi la strada la trovi da te
porta all’isola che non c’è.

Forse questo ti sembrerà strano
ma la ragione
ti ha un po’ preso la mano
ed ora sei quasi convinto che
non può esistere un’isola che non c’è

E a pensarci, che pazzia
è una favola, è solo fantasia
e chi è saggio, chi è maturo lo sa
non può esistere nella realtà!….

Son d’accordo con voi
non esiste una terra
dove non ci son santi né eroi
e se non ci son ladri
se non c’è mai la guerra
forse è proprio l’isola
che non c’è. che non c’è

E non è un’invenzione
e neanche un gioco di parole
se ci credi ti basta perché
poi la strada la trovi da te

Son d’accordo con voi
niente ladri e gendarmi
ma che razza di isola è?
Niente odio e violenza
né soldati né armi
forse è proprio l’isola
che non c’è…. che non c’è

Seconda stella a destra
questo è il cammino
e poi dritto, fino al mattino
poi la strada la trovi da te
porta all’isola che non c’è.

E ti prendono in giro
se continui a cercarla
ma non darti per vinto perché
chi ci ha già rinunciato
e ti ride alle spalle
forse è ancora più pazzo di te.

http://www.youtube.com/watch?v=hL8JaSH9EP8