Anche le piante hanno l’ormone della gravidanza


Per la prima volta l’ormone della gravidanza, il progesterone, è stato scoperto in una pianta. Il risultato, che si deve a un gruppo di ricerca coordinato da Guido F. Pauli dell’università dell’Illinois a Chicago, potrebbe, secondo gli esperti, cambiare la comprensione scientifica dell’evoluzione e la funzione del progesterone nei viventi, animali e vegetali.

Finora si riteneva che solo gli animali avessero questo ormone, uno steroide secreto dalle ovaie, che prepara l’utero alla gravidanza e la sostiene. «Mentre il ruolo biologico del progesterone è stato esattamente studiato nei mammiferi, la ragione per la sua presenza nelle piante è meno evidente» ha osservato Pauli.

Si ritiene che l’ormone, come gli altri steroidi umani, potrebbe non essere un antico bioregolatore che si è evoluto miliardi di anni fa, prima della sua apparizione nelle moderne piante a animali. La scoperta, pubblicata sulla rivista della società chimica degli Stati Uniti, Journal of Natural Products, è stata possibile grazie a due potenti tecniche di laboratorio, quali la risonanza magnetica nucleare e la spettroscopia di massa per individuare il progesterone nelle foglie di Noce Inglese.

I ricercatori hanno anche identificato cinque steroidi collegati al progesterone in una pianta che appartiene alla famiglia dei ranuncoli.

da www.blitzquotidiano.it