Ascoltare il cuore e non l’intelletto


ascolta il tuo cuoreContrariamente a ciò che crede moltissima gente, l’intelletto non è sempre una buona guida. Perché? Perché si ferma all’apparenza delle cose. Sì, e sentite un po’ ciò che dice a una giovane donna il suo intelletto: «Il ragazzo che ti chiede in sposa è ricco, bello, elegante, ha bei modi. Perché esiti? Sposalo,
saresti davvero stupida a lasciarti sfuggire questa occasione».
Ecco i calcoli che fa l’intelletto basandosi unicamente sulle
apparenze; e una volta sposatasi, la ragazza scoprirà che quel
giovanotto, che in apparenza aveva tutto per piacerle, è
crudele, egoista, disonesto… Quante sofferenze e quanti
dispiaceri avrebbe potuto evitare se, invece di ascoltare i
calcoli del suo intelletto, avesse interrogato il suo cuore, il
suo intuito!
Ovviamente, questo non è che un esempio. Riflettete su tutti i
casi della vita in cui i calcoli dell’intelletto non possono
portare altro che delusioni e pentimenti, e traetene delle
conclusioni.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov