Usa: chiama la polizia per dire che guida ubriaca


old woman driving“C’è qualcuno ubriaco al volante dell’automobile!” chiamate del genere arrivano spesso al numero di pubblica sicurezza di tutti i paesi del mondo. Ma la telefonata che è arrivata al 911 della polizia stradale di Neilsville nel Wisconsin, è del tutto originale. Dall’altro capo del telefono la voce della signora Mary comunica agli agenti di essere in presenza di un guidatore ubriaco. Alla domanda “signora, ma può dirci se la macchina è davanti a lei, ci può dire l’esatta posizione del veicolo così possiamo intervenire?”. “Certo, sono io la persona ubriaca, la macchina è la mia!” risponde Mary. Dopo aver chiesto alla signora di fermare subito il veicolo e di aspettarli sul ciglio della strada, Mary è stata raggiunta dai poliziotti che le hanno fatto il test per valutare la quantità di alcol nel sangue. Mary era effettivamente ubriaca, aveva bevuto per tutta la notte. La signora ha comunque mantenuto un minimo di lucidità: ha affermato di aver chiamato gli agenti perché non voleva far del male a nessuno.

da www.intrage.it

Usa, l’impresa di un’anziana a piedi: oltre 16.000 km per ricordarlo


golden pondFinchè passeggiata non li separi. Un’anziana sulla novantina ha deciso di commemorare il marito camminando per oltre 10 anni attorno a una casa di cura del Colorado, dove l’uomo è morto nel 1998. L’anziana ha percorso finora più di 16 mila chilometri: un po’come attraversare gli Stati Uniti per 3 volte o l’Italia per 10.

Martha Michel, 88 anni, amava fare passeggiate per i boschi del Colorado insieme al marito Lester. I due si sono conosciuti da giovani e per oltre cinquant’anni di matrimonio hanno condiviso la passione per le escursioni. Un giorno Lester si è sentito male ed è stato portato al centro Namaste di Colorado Springs, dove ha scoperto di essere malato d’Alzheimer.

fonte tgcom

Durante il ricovero di Lester, Martha aveva preso l’abitudine di camminare attorno al laghetto vicino alla casa di cura tenendo a braccetto il marito. La passeggiata quotidiana serviva a entrambi per staccare la spina e praticare il passatempo di tutt’una vita.

Quando il corpo di Lester non ha più retto, una storia di dolore come tante ce ne sono si è trasformata in un monumento alla devozione dell’uomo: dopo la morte del marito nel 1998, Martha non si è più fermata e da oltre un decennio percorre ogni giorno la stessa tratta attorno allo stesso laghetto.

Oltre 16 mila chilometri a piedi, come fare avanti e indietro da New York a Los Angeles per 3 volte. La nonna ha stracciato Forrest Gump.