Il mondo superiore e quello inferiore


“L’essere umano è posto al limite fra il mondo superiore e il
mondo inferiore. La religione cristiana ha espresso questa idea
con l’immagine dell’angelo custode che sta alla destra dell’uomo,
e del demonio che sta alla sua sinistra. L’angelo consiglia
l’uomo, lo illumina, mentre dal canto suo, il demonio vuole
indurlo in errore per poter fare di lui la propria vittima. È un
modo un po’ semplice di presentare le cose, ma esso corrisponde a
una realtà.
I due mondi, superiore e inferiore, al limite dei quali l’essere
umano trova posto, sono le sue due nature, quella inferiore e
quella superiore. Secondo il suo grado di evoluzione, egli dà la
preminenza all’una o all’altra, ed è così che entra in contatto
con gli spiriti delle tenebre o con gli spiriti della luce.
Taluni diranno che non credono alle entità del mondo invisibile.
Che ci credano o meno, questo non cambia nulla: la loro natura
inferiore e la loro natura superiore esistono, ed è impossibile
non vederle manifestarsi. Sta a ciascuno sapere sotto quale
influenza si vuole mettere. ”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Annunci

I bambini e il loro angelo custode


I  bambini piccoli, compresi i neonati, non sono solo dei piccoli
corpi; per questa ragione, coloro che se ne occupano devono
pensare alla loro anima e al loro spirito. Se lo fanno, ben
presto sentiranno che attirano a sé le benedizioni dell’angelo
custode del bambino. Sì, perché accanto a ogni bambino sta un
angelo che si occupa di lui, che vuole la sua elevazione; spesso
però, l’angelo incontra grandi difficoltà nel proprio compito,
perché il bambino è esposto a ogni sorta di influenze caotiche da
parte di adulti incoscienti.
L’angelo custode veglia, sorveglia, ma sul piano fisico è molto
limitato. Ecco perché è talmente felice quando vede accanto al
bambino almeno una persona che pensa alla sua anima, che gli
mostra il cammino del bene e della luce e lo circonda di
influenze armoniose; l’angelo allora ricompensa quella persona
inviandole dei raggi di gioia.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Donna incinta soccorsa da un carabiniere che l’assiste fino al parto


carabiniere2Aveva finito il turno ed era a due passi da casa. Il maresciallo dei carabinieri, , in servizio alla stazione di , nota un’auto incidentata e dentro una donna in travaglio, pronta a partorire. Il non ci pensa due volte e fa salire la nella sua auto e la porta all’ dove assiste al parto al fianco della donna fino all’arrivo del compagno. Non è un racconto natalizio a lieto fine né la trama di un film Disney. E’ la realtà accaduta a la notte tra l’11 e il 12 dicembre.

A raccontarlo il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Antonio De Vita, che ha così sottolineato la “forte funzione sociale” svolta dai carabinieri.

“Ringrazio l’Arma dei carabinieri per la professionalità del suo personale e l’umanità del maresciallo – ha scritto in una lettera alla Stampa una dipendente dell’ospedale – che come un angelo custode ha salvato da quello che poteva essere un dramma una mamma e la sua creatura”.

da www.blitzquotidiano.it

Grazie Angelo Custode


angiolettoAngioletto del Signore che mi guardi a tutte l’ore

Angioletto del buon Dio fa che cresca buono e pio

questa filastrocca che i due cugini, splendidamente interpretati da Ficarra e Picone ne “La matassa” che fa loro ricordare i bei tempi passati della loro comune infanzia, mi risuona in mente da ieri, da quando il mio figlio minore ha avuto un brutto incidente ed è salvo per miracolo nonostante le varie ferite…il suo Angelo Custode, ancora una volta, lo ha protetto e me lo ha lasciato, pur se un po’ malconcio…questo povero Angioletto ha davvero molto da fare con lui ultimamente, spero che non si stanchi mai…