Perchè l’asma bronchiale è legata agli stili di vita


asma bronchialePiù è alta la qualità della vita e più si è soggetti a reazioni allergiche e asma. I figli dei laureati sono più a rischio di sviluppare asma bronchiale rispetto ai coetanei che provengono da famiglie con un minor grado di istruzione. Il risultato “paradossale” è emerso al Congresso Nazionale della Società di Medicina Interna in cui la gioranta del 25 ottobre 2009 è stata dedicata all’Asma Bronchiale, “una patologia cronica considerata malattia sociale e problema globale“. Il legame che esiste tra maggior benessere socio economico e  predisposizione a sviluppare questa patologia è legato alla qualità di vita più alta che determina una maggiore protezione dalle malattie infettive. “Il sistema immunitario” spiega in una nota il Professor Sergio Bonini, Ordinario di medicina interna alla II Università di Napoli “ha due meccanismi di difesa che noi chiamiamo TH1 che difende dalle infezioni e TH2 che coordina la risposta allergica. In pratica la nostra minor necessità di difenderci da batteri ed infezioni ha portato il sistema immunitario ad uno squilibrio tra TH1 e TH2 con il risultato di concentrarsi spesso su sostanze innocue dando forti reazioni allergiche e asma. In questo campo pensiamo che il futuro della medicina sia quello di creare farmaci che possano riequilibrare il nostro sistema immunitario.”

www.intrage.it