Giuseppe Cucè ai Mercati Generali


di Daniela Domenici

Ancora una tappa dei concerti che Giuseppe Cucè, cantautore catanese, tiene in varie “locations” per promuovere il suo primo CD “La mela e il serpente”; ieri sera ha fatto tappa ai Mercati Generali, poco fuori Catania, sulla statale Catania-Gela.

Anche questa volta il cantautore etneo era accompagnato sul palco dai “suoi” musicisti: Francesco Bazzano alle percussioni, Antonio Masto ed Edoardo Musumeci alle chitarre, Marco Carnemolla al basso, Adriano Murania al violino e Alessandro Longo al violoncello. Sono un’ ensemble musicale ormai collaudatissima il cui affiatamento, percepibile e perfetto, fa da cornice magica alle canzoni di Cucè.

Special guest della serata la cantautrice catanese Agata Lo Certo feat Salvo di Stefano; con lei ha duettato nel primo brano della serata, tratto da “La mela e il serpente”, che è “Ghiaccio sul fuoco” di cui la Lo Certo è autrice della musica e il Cucè del testo.

Giuseppe Cucè si è avvalso di un’altra voce femminile per tre duetti inseriti in scaletta, Giovanna Damiano, giovane cantante etnea, con cui ha interpretato “Offese”, sempre tratto dal suo CD, la bellissima “Dio come ti amo” di Domenico Modugno e “Samba em preludio” del cantautore brasiliano Vinicius de Moraes. L’altro brano “forestiero” è stato il celebre “Paloma negra” di Chavelas Vargas.

A metà scaletta Giuseppe Cucè ha cantato “Rosa”, la canzone con cui ha partecipato alle selezioni dello scorso Festival di Sanremo dal testo drammatico e attuale incentrato sulla violenza alle donne.

Non poteva mancare l’omaggio di Cucè a due grandi cantautori italiani: ed ecco “Ritornerai” di Luigi Tenco e “Vieni via con me” di Paolo Conte.

Il brano conclusivo della serata è stato un omaggio alla sua terra di Sicilia rivisitato in una versione più attuale: l’intramontabile “Ciuri ciuri”.

 La fotografia è di Caterina Palermo

Giuseppe Cucè in un nuovo concerto “live” a Catania


di Daniela Domenici

Mercoledì 25 novembre alle ore 21.30 presso ZO – Centro Culture Contemporanee di Catania Giuseppe Cucè sarà protagonista di un nuovo concerto dal vivo: “La mela e il serpente”, titolo anche del suo primo album pubblicato lo scorso 26 giugno con la TRP Music con il quale riscuote un buon consenso di pubblico e di critica non solo in Italia ma anche all’estero.

Giuseppe Cucè, conosciuto anche per lo spettacolo di teatro-musica “Oltre le nuvole – Luigi Tenco Tribute” che l’ha visto protagonista con altri importanti interpreti della tradizione canora siciliana, torna ad esibirsi dal vivo presentando al pubblico catanese questo un nuovo evento: “un concerto a più voci sul tema del libero arbitrio”. Verranno proposte al pubblico interpretazioni inedite tratte dal cd “La mela e il serpente” ma non mancheranno importanti cover di noti cantautori (Tenco, Conte, De Andrè). Sul palco, inoltre, saranno protagonisti con Giuseppe Cucè musicisti del calibro di: Francesco Bazzano (batteria e percussioni); Antonio Masto (chitarra classica); Edoardo Musumeci (chitarra acustica); Marco Carnemolla (basso acustico); Adriano Murania (violino); Alessandro Longo (violoncello).

Sarà ospite della serata Giovanna Damiano, giovane interprete catanese con grande “personalità vocale”, che duetterà con Giuseppe Cucè coinvolgendo il pubblico in un vero e proprio “viaggio artistico” che, partendo dall’oriente, attraverso sonorità mediterranee, condurrà il cantautore ed il suo pubblico nella città natale, Catania, terra di mille contraddizioni rappresentate essenzialmente dal dualismo acqua/fuoco con il quale ogni catanese deve imparare a convivere.

Il live “La mela e il serpente” sarà, infine, impreziosito dalla partecipazione straordinaria di Agata Lo Certo, cantautrice catanese che “ama la musica, ama scrivere e ama raccontare se stessa attraverso le sue canzoni”.