Le donne


 

 
DONNE !!! Ricordatevi che uno strato di polvere protegge i mobili…
Una casa è più bella se si può scrivere “ti amo” sulla polvere sul mobilio.
  Io lavoravo un tot di ore ogni fine settimana per rendere tutto perfetto, “nel caso venisse qualcuno”.
Alla fine ho capito che “non veniva nessuno”, perché tutti vivevano la loro vita passandosela bene !!!
Ora, se viene qualcuno, non ho bisogno di spiegare in che condizione è la casa: sono più interessati ad ascoltare le cose interessanti che ho fatto per vivere la mia vita.
Caso mai non te ne fossi accorta… la vita è breve, goditela!
Fa’ pulizia, se è necessario…
Ma sarebbe meglio dipingere un quadro, scrivere una lettera, preparare un dolce, seminare una pianta, oppure pensare alla differenza tra i verbi “volere” e “dovere”.
Fa’ pulizia, se è necessario, ma il tempo è poco…
Ci sono tante spiagge e mari per nuotare, monti da scalare, fiumi da navigare, una birretta da bere, musica da ascoltare, libri da leggere, amici da amare e la vita da vivere.
Fa’ pulizia, se è necessario, ma…
C’è il mondo là fuori: il sole sulla faccia, il vento nei capelli, la neve che cade, uno scroscio di pioggia… Questo giorno non torna indietro…
Fa’ pulizia, se è necessario, ma…
Ricorda che la vecchiaia arriverà e non sarà più come adesso… E quando sarà il tuo turno, ti trasformerai in polvere.
Annunci

3 risposte a “Le donne

  1. Pingback: Le donne | www.nutrimente.org

  2. Oddio e ora come lo passo l’aspirapolvere?
    Con i sensi di colpa, perchè forse sto risucchiando che sò Alessandro Magno?
    Mi hai convinta, per oggi mi autolicenzio dalle incombenza domestiche.
    Ho appena saputo che gli acari alla notizia non solo ringraziano ma hanno già organizzato una festa!
    Domani però, poco, poco posso pulire casa o guardo la polvere depositarsi leggiadramente su un libro aperto?
    Se vuoi faccio un salto sul balcone, mi faccio scompigliare velocemente i capelli, resto a faccia in su, in modo che il sole (se c’è) mi baci le gote e poi ritorno e passo il Viakal in bagno. Così va meglio?

  3. Questo è il mio incubo. Tu ti chiederai, in che senso? Si, perchè sono quotidianamente inseguito dallo spettro, “DO SUBBIZZU”. Le clienti di tutti i giorni non fanno altro che ripetermi (Sbrigati Gianfranco che ancora mi devo fare i subbizzi), poi possibilmente, una volta terminato il mio servizio ed aver corso come un matto per accontentarle si fermano volentieri a parlare con qualche amica. Ma allora questo subbizzo è verità o un modo per approfittarne del prossimo? Perchè in ogni ambiente lavorativo, in ogni ufficio, in ogni dove, trovo sempre chi ha premura perchè deve tornarsene a casa per ultimare le pulizie. Se tutti si fermassero un pò e si godessero tutto ciò che li circonda non vivrebbero meglio? Ciao…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...