“Pulcinella”


di Angela Ragusa

Simula allegria
quel volto pagliaccio
che ostenti alla vita
e agli occhi di chi
cieco non vede
quanto di dolore
è impresso il tuo sorriso
e quanto finzione
in quel viso di maschera
riempie di lacrime
il tuo cuore nascosto…

…attore costretto
dal circo dell’ipocrisia
a camuffare gocce di gioia
e fiori di magia.

Annunci

Arriva alla camera il Nobel per le donne africane


Domani l’iniziativa sarà presentata a Montecitorio

 I parlamentari italiani a favore del nobel per le donne africane presenteranno domani a Montecitorio la campagna per la raccolta firme a questo scopo. “L’impegno della politica italiana per il Nobel per la Pace 2011 alle donne africane” sarà presentato domani in conferenza stampa alle 11.15 presso la Sala del Mappamondo (Camera dei deputati) da Rosa Villecco Calipari, Maria Pia Garavaglia (Pd), Enrico Pianetta e Giampaolo Bettamio (Pdl).
“L’Africa cammina con i piedi delle donne”, dice l’appello. All’incontro partecipano inoltre le organizzazioni che sostengono la mobilitazione mondiale e diffondono l’appello (Cipsi e Chiama Africa), le comunità africane e le associazioni presenti in Italia. Modera Carmen Lasorella, direttore di San Marino Rtv.
C’è un anno di tempo per la raccolta delle firme perché il premio più prestigioso del mondo possa andare, per la prima volta, non ad una singola persona, ma a tutte le donne d’Africa.

A Bruxelles come a Roma, grazie all’impegno di un gruppo di donne parlamentari, si sta promuovendo la campagna per l’assegnazione del Premio Nobel per la pace alle donne africane. «Ritengo estremamente significativo in questo senso promuovere e raccogliere adesioni alla campagna per conferire il Nobel per la Pace alle donne africane» ha detto Silvia Costa, europarlamentare del Pd. «Insieme al capodelegazione PD David Sassoli ad altri colleghi europarlamentari e ad esponenti del mondo no-profit, del terzo settore, dell’associazionismo, del volontariato, delle ONG, del mondo della cooperazione internazionale, abbiamo lanciato parecchie proposte che porteremo avanti nei prossimi in sede di Parlamento Europeo in favore delle donne africane».

 da www.vita.it

Siena: Piazza del Campo torna un grande mercato come nel ‘300


Piazza del Campo a Siena torna ad essere un grande mercato come nel Trecento. La citta’, infatti, tornera’ ad ospitare per la seconda e ultima volta, l’appuntamento principale del cartellone di eventi che il Comune di Siena ha dedicato ai festeggiamenti dei 700 anni dalla traduzione in volgare del Costituto Senese. Un insieme di norme e leggi che regolavano la vita pubblica tradotte in volgare nel 1309 renderle comprensibili anche a chi non conosceva il latino.Dalle 8 alle 20 del 13 marzo negli stessi luoghi e negli stessi spazi del tempo del Costituto, i migliori prodotti tipici di oggi saranno in mostra, per dare vita ad un appuntamento che risale proprio al 1309. L’iniziativa avra’ luogo in occasione de  ”La Citta’ del Si”’, il festival voluto dal Comune di Siena dedicato ai 700 anni dalla traduzione in volgare del Costituto Senese. Grazie al grande successo registrato lo scorso 14 novembre che ha portato ad un notevole aumento di richieste di partecipazione, il Comune di Siena ha deciso di ampliare il numero dei banchi da 120 a 152. Saranno ben 32 banchi in piu’ quindi, divisi in proporzione tra artigianato e agroalimentare.

fonte Adnkronos

Arte: 82 opere degli Uffizi volano in Cina, da mercoledi’ in mostra a Shanghai


 Da Firenze in Cina: 82 opere della collezione della Galleria degli Uffizi partono per un tour in cinque musei del paese della Grande Muraglia, per una durata complessiva di 18 mesi. La prima tappa della mostra ”From the Collections of the Uffizi Gallery. The Genres of Painting: Landscape, Still Life and Portrait Paintings” si inaugura allo Shanghai Museum mercoledi’ 10 marzo. Dal 19 giugno le opere saranno esposte al Liaoning Provincial Museum di Shenyang, dal 2 ottobre al Guangdong Museum of Art di Guangzhou, dal 15 gennaio 2011 al Sichuan Museum di Chengdu e, infine, dal 2 maggio alla Central Academy of Fine Arts di Pechino (fino al 2 agosto 2011). Le 82 opere, selezionate in base al tema dei generi della pittura e suddivise in tre sezioni principali (Paesaggio, Natura morta e Ritratto) coprono un ampio arco temporale, che va dalla fine del XV secolo alla seconda meta’ del XX, delineando un percorso chiaro e approfondito che racconta l’espressione figurativa in Italia e in Europa in quei secoli, grazie anche al cospicuo numero di autori rappresentati in mostra, oltre 50. Fra i dipinti prescelti spiccano per notorieta’ l”’Adorazione dei Magi” del Botticelli, la ”Venere della pernice” di Tiziano e ”La Leda e il cigno” del Tintoretto. I visitatori cinesi avranno l’opportunita’ unica di ammirare, nel loro paese, opere di protagonisti dell’arte europea, italiana e fiorentina, tra i quali Lorenzo di Credi, Guercino, Filippo Napoletano, Claude Lorrain, Francesco Albani, Canaletto, Gaspar van Wittel, Bartolomeo Bimbi, fino ad arrivare ai piu’ recenti Giulio Aristide Sartorio e Giacomo Balla.

fonte Adnkronos

Carcere di Augusta: crollati 50 m di muro


5 marzo 2010. La notte scorsa sono caduti circa 50 metri della prima recinzione del Carcere di Augusta. Non è la prima volta che succede ma l’assenza di fondi disponibili non fa che rimandare un intervento di manutenzione, ormai improcastinabile. Niente soldi per Augusta ma tanti ed abbondanti per altre strutture. In molti ricorderanno la spesa di 700.000 euro per realizzare una recinzione all’interno dell’ISPPe con l’unico scopo di rendere autonome le Fiamme Azzurre.

da www.polpen.it

Vita Sackville West – 9 marzo 1892


 Bellissima poesia della poetessa e scrittrice inglese Vita Sackville West, più tardi, se volete per farvela pprezzare meglio, pubblico la traduzione…And so it ends.  
  And so it ends,
We who were lovers may be friends.
I have some weeks in which to steel
My heart and teach myself to feel
Only a sober tenderness
Where once was passion’s loveliness.I had not thought that there would come
Your touch to make our music dumb,
Your meeting touch upon the string
That still was vibrant, still could sing
When I impatiently might wait
Or parted from you at the gate.You took me weak and unprepared.
I had not thought that you who shared
My days, my nights, my heart, my life,
Would slash me with a naked knife
And gently tell me not to bleed
But to accept your crazy creed.You speak of God, but you have cut
The one last thread, as you have shut
The one last door that open stood
To show me still the way to God.
If this be God, this pain, this evil,
I’d sooner change and try the Devil.

Darling, I thought of nothing mean;
I thought of killing straight and clean.
You’re safe; that’s gone, that wild caprice,
But tell me once before I cease,
Which does your Church esteem the kinder role,
To kill the body or destroy the soul?

 

  from www.poemhunter.com

Parafrasi nonsense della canzone “Brutta” che diventa “Stronza” :-)


di Daniela Domenici

Non ci sono più limiti alla mia follia linguistica, perdonatemidedicata a…

STRONZA

ti guardi e ti senti STRONZA

e se sei anche SBRONZA

forse è meglio che vai a MAGONZA

oppure all’isola di PONZA

a mangiare un po’ di LONZA

mentre una fastidiosa mosca RONZA

oppure ammira la monaca di MONZA

che vicino a te …si ABBRONZA!!!