Niente più carcere di Augusta, inizia la quarta settimana…una poesia dal carcere di Spoleto


Dato che dal carcere di Augusta non mi arriva più niente, come vi avevo promesso pubblico qualcosa dal libro di poesie che mi è arrivato a sorpresa da Nicola, detenuto nel carcere di Spoleto,ho scelto questa per iniziare…

 IDENTITA’ SOSPESA

Il tempo dell’attesa

non accompagna l’orologio

e le ore si perdono

in un raggio di luce.

Il tempo striscia senza pudore

nel pavimento della mia cella

e i pensieri si nascondono

abilmente in un angolo del cuore.

Le parole si sviluppano

nel mio essere

ma il tempo attraversa

la pagina bianca

e si smarrisce nei ricordi.

La scrittura si perde nello spazio

di un foglio di carta

che mi accompagna ancora una volta

ma un giorno i miei versi

verranno ascoltati dalla mia gente.

Nell’attesa di concludere

questo lungo cammino

mi preparo a varcare

il grande cancello di ferro

per poter finalmente

costruire una nuova vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...