Carcere: avanti il prossimo (12)


Nota di IxR: Il blog Metilparaben ha deciso, come forma di protesta per la condizione delle carceri italiane, di tenere il conto dei suicidi dall’inizio dell’anno. IxR si associa.
Stavolta ci ha rimesso le penne una persona affetta da gravi problemi psichici, che probabilmente avrebbe dovuto essere in un posto diverso dal carcere: nell’indifferenza (quasi) generale, la strage silenziosa continua.
  1. Pierpaolo Ciullo, 39 anni – 2 gennaio – carcere di Altamura (BA), asfissia con gas;
  2. Celeste Frau, 62 anni – 4 gennaio – carcere Buoncammino di Cagliari, impiccagione;
  3. Antonio Tammaro, 28 anni – 7 gennaio – carcere di Sulmona (AQ), impiccagione;
  4. Giacomo Attolini, 49 anni – 8 gennaio – carcere di Verona, impiccagione;
  5. Abellativ Sirage Eddine, 27 anni – 14 gennaio – carcere di Massa, impiccagione;
  6. Mohamed El Aboubj, 25 anni – 16 gennaio – carcere S. Vittore di Milano, asfissia con gas;
  7. Ivano Volpi, 29 anni – 20 gennaio – carcere di Spoleto, impiccagione;
  8. Cittadino tunisino, 27 anni – 22 febbraio – carcere di Brescia, impiccagione;
  9. Vincenzo Balsamo, 40 anni – 23 febbraio – carcere di Fermo, impiccagione;
  10. Walid Aloui, 27 anni – 23 febbraio – carcere di Padova, impiccagione;
  11. Rocco Nania, 42 anni – 24 febbraio – carcere di Vibo Valentia, impiccagione;
  12. Roberto Giuliani, 47 anni – 25 febbraio – carcere di Rebibbia (Roma), impiccagione.Grazie a Valentina per la segnalazione.

    http://metilparaben.blogspot.com/2010/03/avanti-il-prossimo-12.html

Annunci

Niente più carcere di Augusta, inizia la quarta settimana…una poesia dal carcere di Spoleto


Dato che dal carcere di Augusta non mi arriva più niente, come vi avevo promesso pubblico qualcosa dal libro di poesie che mi è arrivato a sorpresa da Nicola, detenuto nel carcere di Spoleto,ho scelto questa per iniziare…

 IDENTITA’ SOSPESA

Il tempo dell’attesa

non accompagna l’orologio

e le ore si perdono

in un raggio di luce.

Il tempo striscia senza pudore

nel pavimento della mia cella

e i pensieri si nascondono

abilmente in un angolo del cuore.

Le parole si sviluppano

nel mio essere

ma il tempo attraversa

la pagina bianca

e si smarrisce nei ricordi.

La scrittura si perde nello spazio

di un foglio di carta

che mi accompagna ancora una volta

ma un giorno i miei versi

verranno ascoltati dalla mia gente.

Nell’attesa di concludere

questo lungo cammino

mi preparo a varcare

il grande cancello di ferro

per poter finalmente

costruire una nuova vita.

“Bird alone”


Bird alone, flying high
Flying through a clouded sky
Sending mournful soulful sounds
Soaring over troubled grounds

Bird alone with no mate
Turning corners tempting fate
Flying circles in the air
Are you on your way somewhere?

Gliding, soaring on the wind
You’re a sight of glory
Flying way up there so high
Wonder what’s your story

Bird alone, flying low
Over where the grasses grow
Swingin’ low, then out of sight
You’ll be singing in the night

Gliding, soaring on the wind
You’re a sight of glory
Flying way up there so high
Wonder what’s your story

Bird alone, flying low
Over where the grasses grow
Swingin’ low, then out of sight
You’ll be singing in the night

Abbey Lincoln sings this famous song:

http://www.youtube.com/watch?v=M7GBb1NP9Uw