Gocce…un po’ speciali


Ho ricevuto, via mail, queste parole e questa deliziosa filastrocca creata apposta per me da una persona che ho “conosciuto” solo via web attraverso i nostri rispettivi spazi, e che ha sentito il desiderio di scrivermi quello che segue.

Grazie Paolo 🙂

Nei libri sta scritto che il mondo emotivo che percepiamo è una nostra elaborazione e non la realtà. In base a questa elaborazione noi operiamo una costruzione del nostro mondo.
Delle piccole molecole influenzano la formazione di mappe in certe parti del cervello adibite a dare piacere, se mancano, la nostra ricostruzione ne risentirà, e noi vedremo il mondo nero.
Siccome solitamente le spiegazioni razionali servono a poco, ecco che ti invio un boccettina che contiene…

Alla donna ch’è depressa
non regalo la compressa
ma le dico con pazienza
noi di te non facciam senza.

C’ho un armadio e dentro quello
all’interno d’un secchiello
conservato assai con cura
c’ho bottiglia in vetro, dura.

Dentro al vetro stanno strette
delle gocce che per sette
giorni tu dovrai pigliare
e il sorrì verrà a tornare.

In ste gocce si contiene
una stilla che fa bene
se ne bevi con diletto
fan tornar il viso lietto.

Cara Dani è con passione
preparata la pozione
e se leggi tutte ‘e piste
fan fuggire il viso triste.

Stai allegra cara, non far vincere il dèmone…

2 risposte a “Gocce…un po’ speciali

  1. Mi unisco all’invito di Paolo…

    Questo sito si chiama Nutri-mente ..
    non trasformarlo in Depri-mente….:-)
    Ci sono momenti neri per tutti
    e bisogna riemergere dai flutti…
    Le somme dopo aver tirato
    devi ottenere il risultato…
    ciò che è stato è stato
    pensa al futuro e non al passato
    a ciò che ancora sarà
    e quanto di bello la vita ti darà….
    Le amicizie vanno e vengono
    e incomprenssoni spesso sopraggiungono
    te lo dico in filestrooca
    affinchè il sorriso torni sulla tua bocca!!!

    Ti voglio bene.

  2. Mi associo anch’io ad Angela. Ma che combini? Manco dal sito qualche giorno e succede un finimondo! Ti dimetti dal carcere? Perché? Grazie alla tua luce, anche questa casa di reclusione sarebbe potuta divnuna Bollate. Bollate non è nata in un giorno!
    Basta con sta depressione. Pubblica un po’ di erotica perversione.
    Solo l’eros ci può salvare. Viva la vita. Viva l’amore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...