“L’isola che non c’è mai stata”


di Tiziana Mignosa

E’ uno sguardo gentile

quello che osserva senza più volere

granelli d’irti spini

amore sciolto a gocce

e intanto il disinganno cresce

sulla terra di un falso dio che sempre più scompare

quando ti giri a volte a rovistare

tra sbiaditi intarsi che ormai non fanno male.

Ed è  lì che t’alzi

allorché per acquisire leggerezza

rinunci anche a soffermarti su quanto a volte il come

sia in grado di ferire molto più del cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...