Sicilia: Fleres; sulla medicina penitenziaria la Regione è in ritardo


Sta per scadere il termine previsto dalla finanziaria nazionale per il recepimento, nelle Regioni a statuto speciale, del decreto che prevede il passaggio della medicina penitenziaria dal ministero della Giustizia al Servizio sanitario nazionale, ma ancora la Sicilia non si è pronunciata. Lo dice Salvo Fleres, garante dei diritti dei detenuti sul recepimento del Dpcm dell’1 aprile 2008.

“Ho interpellato l’assessore alla Sanità – prosegue il senatore del Pdl – per conoscere quali provvedimenti di natura legislativa o amministrativa è suo intendimento porre in essere in vista dell’imminente scadenza fissata per il 31 dicembre. L’assenza di determinazioni da parte dell’assessore potrebbe compromettere la tutela del diritto alla salute espressamente sancito dalla nostra Costituzione, poiché, dal 1 gennaio 2010 si rischia, in assenza di provvedimenti specifici, di non poter più somministrare alcuna cura ai ristretti”.

da www.ristretti.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...