Sposini siciliani in luna di miele, dopo 9 mesi nasce un bebè nero


Un giovane sposino di Caltanissetta ha scoperto il tradimento della moglie dopo nove mesi quando, in sala parto, la sua amata ha dato alla luce un bellissimo bambino di colore. Il neonato è stato concepito durante il viaggio di nozze, ma non con il marito. La vicenda, raccontata dal Giornale di Gela, mette in evidenza un particolare che sembra non lasciare spazio ad equivoci: entrambi i genitori, come anche i nonni e i bisnonni del piccolo, sono bianchi
Ma allora cosa mai sarà successo? La coppia nissena, 25 anni lei, 32 lui, era partita in viaggio di nozze a bordo di una nave da crociera che li ha portati tra le più belle località del Mediterraneo. Nel corso della vacanza però, approfittando dell’assenza del marito, la donna si sarebbe “intrattenuta” con un bel cameriere di colore.
La moglie confessa e chiede perdono – Una scappatella che lei era certa non sarebbe mai venuta alla luce. La dolce mogliettina non aveva infatti previsto le possibili conseguenze che, a quanto pare, hanno mandato in frantumi il suo sogno di famiglia. Il marito ha richiesto i danni morali alla donna che, nella speranza di salvare il salvabile, ha ammesso di aver commesso il fattaccio, ma senza volerlo. Di quella notte, ha spiegato al maritino, non ricorda nulla e per questo è quasi certa esser stata drogata da quel cameriere.
fonte notizie.tiscali.it
Annunci

Previsioni sulla Kremlin Cup di tennis di Daniela Domenici


Non è pkremlin cuproprio una roulette russa, le giocatrici hanno troppo controllo dei loro destini, ma le aspettative potrebbero a malapena essere più alte quest’anno alla Kremlin Cup.

Tre contendenti stanno ancora lottando per una medaglia nel torneo Sony Ericsson Championship della prossima settimana a Doha e ogni altra tennista sarà semplicemente determinata a concludere la sua stagione al top.

La tennista testa di serie n°1 è la vincitrice dello scorso anno, Vera Zvonareva, che a Doha fu sconfitta solo in finale da Venus Williams; questa carriera in ascesa l’ha portata nel 2009 a una finale del Grande Slam agli Australian Open e alla vittoria a Indian Wellas. Ma ha avuto problemi con la caviglia che hanno un po’ rallentato i suoi progressi ma la venticinquenne è ancora la n°7 del mondo e sarà dura fermarla questa settimana.

La giocatrice che ha combattuto con la Zvonareva per il titolo l’anno scorso, Jelena Jankovc, ritorna ed è testa di serie n°2 con la missione di catturare di nuovo la magia che l’ha portata tra le top un anno fa.  E’ stato un anno un po’ altalenante per la carismatica tennista serba ma la sua vittoria al torneo d Cincinnati e i buoni risultati a Tokyo poche settimane fa dimostrano che può migliorare.

Testa di serie n°3 a Mosca è un’altra tennista ancora in corsa per un posto in Championships, Agnieszka Radwanska che è brillata nel 2008 ma si è un po’ fermata nel 2009. Detto questo la polacca ha giocato un bel match nella finale d Pechino due settimane fa e possiamo attrbuire alla stanchezza la sconfitta da parte della Kvtova nelle semifinali di Linz sabato scorso; la ventenne tennista potrebbe essere una minaccia questa settimana, ha una voglia disperata di tornare al top.

L’azzurra Flava Pennetta, scalzata dal decimo posto dalla Radwanska la scorsa settimana, è la testa di serie n°4 a Mosca. Mentre la sua sconfitta n semfnale a Linz contro Yanina Wickmayer ha concluso le speranze della ventisettenne italana i suoi standards davvero alti dovrebbero farle ottenere di arrivare a quarti di finale come l’anno scorso.

Nadia Petrova è la testa d serie n°5 con un’altra russa, Elena Vesnina, al n°6 dopo la sua migliore stagione.

L n°7 è Dominika Cibulkova che fa il suo ritorno sui campi di gioco a due mesi da suoi problemi alla costola ed essendo uscita quindi dalle top 20.

La veterana azzurra Francesca Schiavone che ha raggiunto due finali nei mesi recenti (è stata appena sconfitta dalla Stosur a Osaka) è la testa di serie n°8 ed ha partecipato a questo torneo nel 2005.

Thanks to www.sonyericsonwtatour.com

Non ha autunno l’amore di Angela Ragusa


amore autunno…non ha autunno l amore…

non ha stagioni

non ha età.

 

Il suo colore è oro,

è rosso , è arcobaleno…

non teme il freddo,

né tempesta

non si lascia ingannare,

non usa menzogne.

 

La sua parola è sussurrata,

è invocata, è donata…

Non gioca a nascondino,

l’amore…Tira la sua freccia

e non teme di farlo.

Non fugge, se trascurato

non piange, se calpestato…

Si offre e non dimentica

soffre e  non se ne cura…

 

Non ha pretese il vero amore.

 

…si incatena, si imprigiona,

schiavo ubbidiente

si lascia umiliare:

usato,incompreso,

oltraggiato …

non smette mai di amare.

Il suo tempo è ogni attimo,

è l ‘istante di un soffio,

è battito d’ali,

vagito di un bimbo,

sorriso ritrovato.